Cerca
  • Anna Stellari

Quarto pilastro: fiducia

Aggiornato il: gen 26

I pilastri della Mindfulness sono sette: non giudizio, pazienza, la mente del principiante, fiducia, non cercare risultati, accettazione, lasciar andare. In questo articolo parliamo di fiducia.


Fiducia nelle tue sensazioni ed emozioni. Fiducia che qualsiasi cosa tu stia attraversando ha una ragione di esistere. Fiducia in te stesso, come non ne hai mai avuta prima. Questo è il quarto pilastro, che mi ha fatto rivalutare di gran lunga il mio personale concetto di fiducia.



Ho sempre visto la fiducia come qualcosa che bisogna guadagnarsi, qualcosa che si può raggiungere, qualcosa a cui auspicare.


La fiducia, nella mia testa, è sempre stata un punto di arrivo, quindi capirai bene la mia perplessità all’interno della meditazione quando l’ho trovata ferma ai blocchi di partenza.

Nella Mindfulness la fiducia, insieme agli altri pilastri, è un fondamento, una condizione necessaria per poter proseguire il cammino intrapreso.


Non si chiede di dare fiducia all’insegnante, alle pratiche, al mondo, si coltiva piuttosto la fiducia verso se stessi.


Proviamo a pensare a quanto spesso diciamo ‘'mi fido di quella persona'’ ‘'non mi fido di quell’altra'’. E di noi? Ci fidiamo di noi stessi?


Con la Mindfulness non solo diamo fiducia a noi stessi ma ‘coltiviamo’ questo sentimento. L’idea di coltivare ci aiuta a capire che quello che facciamo verso di noi non è un atto ma un processo che richiede tanto impegno. Sviluppiamo fiducia verso le nostre emozioni, reazioni, sensazioni anche quando non riusciamo a comprenderle.


Fiducia anche quando abbiamo idee in contrasto tra loro, anche quando non sappiamo o quando siamo estremamente combattuti.


Ecco la Mindfulness non è una bacchetta magica che ti da le risposte agli interrogativi non ancora svelati, ma questo pilastro ci insegna che tutto quello di cui abbiamo bisogno è già dentro di noi. So che ti suona banale, lo so. A differenza però di tutte quelle volte in cui lo hai sentito dire, meditando puoi sperimentarlo.


L’allenamento ci aiuta a distinguere i pensieri, dalle sensazioni fisiche e dalle emozioni ad esse associate. Così facendo avremo una visione sempre più chiara di cosa realmente proviamo.


La fiducia riguarda poi il continuare a cercare. La fiducia di non arrendersi. La fiducia di andare avanti senza riuscire a vedere la fine della strada che abbiamo intrapreso, ma dando fiducia ai nostri singoli passi.


E' dura, non è una fiducia che diamo a posteriori ma lo facciamo a prescindere e a questo non siamo davvero abituati.


Alleniamoci a fidarci e a coltivare questo sentimento meraviglioso dentro di noi.

54 visualizzazioni

    These mountains that you are carrying, you were only supposed to climb.

    • Grey Instagram Icona
    • LinkedIn - cerchio grigio