Cerca
  • Anna Stellari

8 Libri a tema Mindfulness

Quando ho cercato di capirne un pò di più rispetto alla Mindfulness sono andata diretta sui libri e, sapendo davvero poco, ho cominciato a leggere a casaccio.


Con il tempo mi sono appassionata all'argomento, ho fatto diversi corsi, ho scritto la mia tesi magistrale su questo, ho continuato a praticare da sola e in gruppo, ho studiato per diventare un’insegnante per bambini e ragazzi. La mia voglia di capire ancora di più e ancora meglio è andata crescendo. A quel punto casa mia è stata invasa da libri, ricerche, articoli, manuali.



A distanza di due anni mi sento di dire che chi si approccia a questo mondo leggendo il libro ‘sbagliato’ fa più danni che altro. Sbagliato non in senso assoluto ovviamente, ma perché magari da una visione troppo superficiale o troppo specifica generando confusione in chi legge. In più le scuole di pensiero sono davvero tante quindi la scelta per chi si avvicina la prima volta si complica.


Quello che ho provato a fare è stata una macro selezione per te, dividendo le mie letture in 4 grandi categorie rispettivamente:


Per principianti. Un primo approccio semplice, diretto, scientifico. Per iniziare e cercare di capire razionalmente di cosa stiamo parlando.


Per Buddisti o simpatizzanti. La meditazione tradizionale che nasce in India come pratica Buddista si divide in due grandi correnti di pensiero: la Vipassana e la Therevada. Troverai un libro per corrente scritto dal maggiore esponente della stessa. Questi due libri sono per chi è buddista o per chi non lo è ma è comunque affascinato da questo mondo, curioso e aperto.


Per genitori, figli, insegnanti. Delle guide pratiche, semplici e essenziali.


Per metodi alternativi. Per chi vuole avvicinarsi alla Mindfulness ma non vuole cominciare con nessuno dei libri sopra citati.


Per ogni categoria ho selezionato solo due libri e ti ho lasciato una brevissima descrizione in modo da non fare spoiler ma aiutarti comunque nella scelta.


Tra questi non penso ci sia un libro migliore di un altro, sono tutti approcci diversi tra loro quindi prova a capire cosa ti interessa e in quale modo vuoi scoprire questa ‘’disciplina’’.


Pensa un pò ai viaggi. C’è chi per scoprire una nuova città vuole un programma super dettagliato, chi vuole andare senza vincoli, chi si perde nei vicoletti e chi vuole fotografare le grandi attrazioni. Non c’è un modo migliore o peggiore di visitare una città, esiste solo il Tuo modo e sarà ‘’giusto’’ così.


Quello che accomuna tutte le letture che ti presenterò è che non sono esaustive, sono un primo passo. Sono le fondamenta per costruire una casa, essenziali per iniziare quindi.. Iniziamo subito!



PER PRINCIPIANTI


“Mindfulness per principianti” di Jon Kabat-Zinn

Questo per me è il primo libro con cui è possibile avvicinarsi alla Mindfulness. Di breve lettura, sono appena 150 pagine, molto scorrevole e chiaro. L’autore, Jon Kabat Zinn, è il medico statunitense che ha creato il protocollo MBSR (Mindfulness based stress reduction) primo approccio scientifico alla gestione e riduzione dello stress. E’ un buon inizio, un punto di partenza per chi vuole sapere qualcosa in più da una fonte autorevole, chiara e precisa ma non vuole leggere un manuale o qualcosa di troppo lungo.



“Mindfulness” di Gherardo Amadei

Anche questo è un libro consigliato per chi vuole avvicinarsi alla Mindfulness con un approccio scientifico, chiaro e semplice. Rispetto al primo che ti ho presentato questo è più lungo e tratta argomenti diversi soffermandosi sulle origini di questa ‘disciplina’, le applicazioni, i benefici, le pratiche. E’ sicuramente uno stile di scrittura e un modo di affrontare l’argomento più vicino rispetto al nostro modo (Italiano) di approcciarsi alle cose quindi di facilissima comprensione per chiunque. Parla anche di genitorialità, lavoro, sport esplicitando i benefici nei vari campi.



PER BUDDISTI O SIMPATIZZANTI


“La pratica della consapevolezza” di Henepola Gunaratana

Se hai la possibilità di avere tra le mani questo libro, anche senza comprarlo, leggi il paragrafo che va da pag 13 a pag 22 intitolato ‘perchè disturbarsi?’. La meditazione richiede tempo, impegno, fatica, dedizione e sorge spontanea la domanda ‘perchè disturbarsi?’ questa è la migliore risposta che io abbia mai letto e, credimi, ho letto tanto. Consigliato per chi è interessato ad una tipologia di meditazione più tradizionale infatti Gunaratana si rifà alla Meditazione Vipassana.


“Il miracolo della presenza mentale” di Thich Nhat Hanh

Due parole sull’autore di questo libro che è un monaco, poeta vietnamita, fondatore e insegnante di varie scuole per servizi sociali giovanili, nominato più volte premio Nobel per la pace. Ha un modo di scrivere di una semplicità e allo stesso tempo profondità disarmante. Ho scelto di inserirlo in questa lista sia per darti un esponente dell’altro tipo di meditazione tradizionale che è la Theravada, sia per la modalità di scrittura unica nel suo genere. Per chi vuole approcciarsi alla tradizione con poesia e profondità d’animo, può essere questo il libro.



PER GENITORI, FIGLI, INSEGNANTI


“Il genitore consapevole” di Jon Kabat-Zinn

Per tutti i genitori. Per chi ha figli piccoli, grandi, o per chi ha ‘’in programma’’ di averli. Per gli insegnanti che vogliono sviluppare e portare nelle loro classi qualcosa di diverso, utile e completamente rivoluzionario. Un libro da leggere, da sottolineare, da rileggere e poi da tenere vicino per tutti i momenti di sconforto, per tutte le crisi familiari, per tutti i ‘e ora che faccio?’. Io l’ho letto da figlia e non da genitore ed è comunque stata tra le letture più belle di quest’anno.


“Calmo e attento come una ranocchia” di Eline Snel

Per chi ha figli dai 3 ai 12 anni. Un libro piccolino semplice e leggero per approcciarsi alla Mindfulness con i bambini facendo sperimentare tanti esercizi diversi. Anche se da genitori non avete mai fatto pratiche di meditazione potete lo stesso prendere questo libro che è molto guidato, semplice e strutturato in modo da essere comprensibile e attuabile da tutti. Il libro ha anche un cd di meditazioni guidate.



PER METODI ALTERNATIVI


“Il potere di adesso” di Eckhart Tolle

Questo libro può essere un bel libro per due tipologie di persone. Per per chi ha già fatto pratica di Meditazione e vuole leggere qualcosa in più e di diverso rispetto alle solite letture. Oppure per chi non ha mai meditato ma è interessato ad un approccio più ‘spirituale’ e meno scientifico alla presenza mentale. Una tipologia di libro che fa più domande a chi legge che dare delle risposte. Per chi vuole mettersi in gioco sicuramente ad un livello di coscienza più profondo. Consigliato anche a chi ha una formazione psicologica e per gli amanti dei libri di crescita personale e auto-aiuto.


“Destinazione Mindfulness” di Nicoletta Cinotti

Questo libro è una raccolta di esperienze e pensieri delle singole persone che hanno fatto pratiche di Mindfulness. Per chi vuole approcciarsi a questo mondo sentendo prima parlare delle esperienze vissute, dei racconti, delle poesie, dei collegamenti di significato tra una cosa e un’altra. Io lo consiglierei anche a chi ha già fatto esperienza e vuole confrontarsi con i pensieri, emozioni, sensazioni di altre persone, molto interessante, profondo e ben fatto.


Ora fidati del tuo intuito e inizia.

Buona lettura!

0 visualizzazioni

    These mountains that you are carrying, you were only supposed to climb.

    • Grey Instagram Icona
    • LinkedIn - cerchio grigio